Luglio, il caldo e la progettazione delle ferie.... dove si va quest'anno?

Che ne dite della Liguria? Le Cinque Terre, Genova, Sanremo, i Casinò! E poi la cucina!

Come come? Non digerite il pesto?

Ma la cucina ligure non è solo pesto: piatti della tradizione culinaria della regione, con preparazione, tecniche e ingredienti legati alla produzione locale, si mischiano alle importazioni provenienti dalle terre con cui nei secoli i liguri hanno avuto contatto. Una cucina mediterranea, povera, della gente di campagna, ma anche dei montanari e dei naviganti. Alimenti semplici, comuni ed economici: erbe selvatiche spontanee come maggiorana, salvia, rosmarino e alloro; primizie dell'orto di casa e del bosco, basilico, pomodori cuore di bue, zucchine trombette, cipolle, patate quarantine genovesi e tartufi della Val Bormida; l'olio d'oliva della Riviera Ligure; la focaccia, le torte salate, le farinate; le paste secche e fresche, ma soprattutto il pescato del mare Ligure e la selvaggina dell'appennino.

Potrei darvi qualche ricetta, ma... insomma sarebbe meglio andare a mangiare in qualche ristorantino tipico, infondo siamo in vacanza!

Iniziamo da Genova. Alla Trattoria Osvaldo, mangerete affacciati sul mare, in uno dei borghi più belli, Boccadasse. Una cucina di mare tradizionale, senza pretese da chef, ma ottime materie prime e una cucina piacevole.

Se siete ancora a Genova e avete voglia di un aperitivo a base di pesce sul mare, quello che fa per voi è il Maa Beach Club, a Bogliasco poco fuori dalla città.

Direttamente sul promontorio di Portofino, con vista su Punta Chiappa, si trova San Rocco di Camogli, un posto da favola. Mare, spiaggia, tramonto, cosa manca? Vi va un cocktail? Due stuzzichini? Be andiamo a “I Muagetti”! Alcune guide lo definiscono un posto davvero da non perdere, forse vale la pena provare.

A Recco c'è una vera e propria istituzione per ogni genovese: La Baracchetta di Biagio. Un posticino a due passi dal mare, dove si può andare tranquillamente in costume. Qui troverete solo prodotti da forno, fritture e un buonissimo street food. Focaccette fritte con il formaggio, torte salate, focaccia genovese sono tutti gli ingredienti di un'esperienza unica.

Se volete assaggiare i tipici spaghetti allo scoglio dovete andare a San Rocco, il ristorante si chiama “La cucina di Nonna Nina”. Non so se la nonna ci sia ancora, ma di certo il menù tradizionale c'è. Ottimi antipasti e tanti primi piatti di pesce, ma anche carne, e una vista sulla costa da trasecolare!

Se invece volete assaggiare le gallette di grano saraceno, condite alla maniera mediterranea, c'è la Creperie Bretonne, una piccolissima creperia sulla passeggiata di Camogli, vicino alla spiaggia. Pochi tavolini all'esterno, ma vale la pena di provare.

Se quello che cercate è un buon bicchiere di vino, a Monterosso c'è la piccola e pittoresca Enoteca da Eliseo. Tra fiaschi di vino e botti, ottimi aperitivi, lo Spritz al limone e il piccolo borgo come vista.

Una tappa obbligatoria a Monterosso è la Gastronomia San Martino. Prezzi economici, ottimi piatti tradizionali, come le trofie al pesto di noci, ma anche piatti di mare, con ingredienti freschi appena pescati. Insomma se cercate la vera cucina ligure, non dovete fare altro che venire qui!